martedì, marzo 06, 2007

Sono fritto!

Una delle cose che in cucina possiede maggiori declinazioni è la frittura. Ogni preparzione possiede, infattti, oltre che un proprio "pre-trattamento" - pastella, panatura etc... - anche una propria temperatura e un proprio tempo di cottura; se questi non vengono "azzeccati" il risultato è inevitabilmente invalidato.
Devo ammettere che sul piano "teorico" sono abbastanza ignorante sull'argomento ma sopratutto non avendo, da anni ormai, messo le pile al termometro da cucina, se non sperimento le modalità di cottura, anche con risultati catastrofici, non le "posseggo" mai fino in fondo.
Ora magari se qualcuno che sa cucinare davvero, per professione intendo e non solo per gioco come me, legge qui di seguito inorridisce, ma io ho scoperto che per friggere adeguatamente Gli arancini occorrono temperature non elevetissime e quantità di olio che impediscano il galleggiamento dello stesso. Ogni volta che ho provato a farli con grandi quantità di grasso, da friggitrice intendo, si sono infatti carbonizzati.
Questi invece, scusate l'immodestia, sono venuti perfetti! Gli ingredienti, oltre a varie preparazioni di riso avanzate, per me sono stati:

  • due dita abbondanti di olio evo in una padella larg
  • temperatura non eccessivamente elevata
  • delle pinze (comodissime!) da frittura

Il risultato potete vederlo qui sotto:

Croccanti, asciutti e ben cotti all'interno con tanto di mozzarella filante!

17 Comments:

Blogger °Alice e il vino dice...

ma, come, ci parli della frittura e non ci dici come si fanno ... gli arancini ???
buonerrimi....... ;-)

18:41  
Blogger max - la piccola casa dice...

ha ragione alice devi dirci la ricetta, e per approfondire il tema della frittura (temperatura, quant. olio) hai da consigliarmi qualche lettura e/o sito?

grassie

10:21  
Blogger venere dice...

Credevo fosse linkata sotto il nome arancini... che delusione! Hai proprio ragione, la frittura è un po' un mistero o, meglio, una di quelle procedure che vanno studiate, come altre in cucina... Il bello è che o ti metti a studiare seriamente oppure rimani ignorante, perchè se aspetti che chi sa friggere ti spieghi il perchè... stai fritta!!!!
ps: è la seconda volta che capito a trovarti ed il mio antivirus si allerta... ne sai qualcosa???

16:58  
Blogger ape dice...

ma sono le arancine siciliane o palline di riso simil supplì?

17:16  
Anonymous Anonimo dice...

No, non sono arancini (o arancine) siciliane... ma hanno un ottimo aspetto lo stesso :-)

Ugo

P.S. Anche a me si allerta l'antivirus....

11:39  
Blogger apprendistacuoca dice...

bellini!!!
anch'io li faccio così piccoli!

non so se l'ho mai detto ma una delle cose che più apprezzo del tuo blog sono...i titoli dei post!

12:12  
Anonymous Pand dice...

Che bello il tuo blog! Ho preso il link su GOL! Adesso mi scopoiazzo un po' di ricette (^_^)

Ciao ciao

13:22  
Blogger LaCuocaRossa dice...

allora la ricetta non l'ho messa perchè "apocrifa" nel senso che io gli arancini li faccio con gli avanzi del sartù che è una preparazione di riso napoletana molto complessa che prima o poi posterò (non ho fatto la foto, appena lo rifaccio fotografo e posto)
per quanto riguarda i titoli dei miei post devo dire che è la cosa che diverte di più anche me!

17:02  
Blogger LaCuocaRossa dice...

ah dimenticavo per l'antivirus...non so che succede ma da quando la piattaforma blogger è passata a google il blog mi da un sacco di problemi!

17:04  
Blogger cannella dice...

Sono qui, sfidando il fritto, a farti una proposta che non potrai rifiutare: dopo aver letto il tuo commento ho deciso di...ADOTTARTI!!! Altro che orfana, mica ho il cuore col pelo!!!!!!!!!
Ti abraccio forte!

23:36  
Blogger Saffron dice...

mi stai facendo tornare la voglia di friggere!

11:32  
Blogger graziella dice...

Cuocarossa la tua nuova madre adottiva merita una firma???
Passa da me!
Ciao!

14:27  
Blogger Orchidea dice...

Bella questa ricetta... e la foto delle polpette nell'olio... le polpettine sembrano così leggere da galleggiare...
Ciao.

13:56  
Blogger Orchidea dice...

Scusa... non avevo letto che erano arancini. Io non li ho mai assaggiati ma ne ho tanto sentito parlare, li dovrò fare al più presto.
Ciao.

13:58  
Anonymous massimiliano dice...

ommiddio, GLI ARANCINI!!!
tu non sai quanto ne siamo pazzi io e Rem!
ricordo una volta ne abbiamo fatti così tanti da mangiarne di seguito per 3 giorni
proverò la ricetta

14:31  
Anonymous Anonimo dice...

una frittura ottimale si ha con una temperatura dell'olio pari a 100-110 gradi.... un'ottima frittura deve avere le seguenti caratteristiche:.... croccante fuori e morbida dentro.... il pericolo più grande per chi frigge è la temperatura dell'olio perchè se quest'ultimo supera il suo punto di fumo..... purtroppo fa molto male alle nostre arterie... e non solo.... l'olio assume un colorito scuro....E i Cibi lo stesso.... addirittura se l'olio supera il suo punto di fumo.... si ha lo svantaggio che prende l'odore dei cibi... AL MONDO ESISTE SOLO UN PRODOTTO IN GRADO DI GARANTIRMI UNA FRITTURA E NON SOLTANTO QUELLA CON I MASSIMI RISULTATI SENZA FUMI O ODORI... CON CIBI PERFETTAMENTE MORBIDI E CROCCANTI, GUSTOSI E SOPRATTUTTO SANI.... QUESTO PRODOTTO PRENDE IL NOME DI A.M.C.

14:03  
Anonymous Dolci ricette dice...

Ottimo blog! Complimenti! Ricette buone e gustose!

http://www.ricette-dolci-ricette.com
http://www.le-ricette.it

00:00  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home